Hanami Blog

Perché la particella は si pronuncia wa?

29 maggio 2013 8 CommentiGiapponese

Proprio una bella domanda! Mi è venuto in mente di trattare questo argomento dopo uno scambio di mail con un lettore del blog, confuso dal fatto che は si legge in modo differente da come è scritto nel caso di particella dell’argomento, persino nei saluti こんにちは (konnichiwa) e こんばんは (konbanwa).

Vediamo come mai questa particella viene letta in modo differente da come si scrive.

Non mi sono mai chiesta il perché di questi due modi di leggere は, forse ero troppo impegnata a capire la grammatica giapponese!

Come tutte le lingue, anche il giapponese si è evoluto nel corso dei secoli, in particolare la pronuncia di は, ひ, ふ, へ, ほ è cambiata molto nei diversi periodi del Giappone.

Prima del periodo Nara erano pronunciate con il suono p: pa, pi, pu, pe, po.

Successivamente, durante il periodo Nara (710–794), la pronuncia cambiò in fa, fi, fu, fe, fo.

Nell’epoca successiva, il periodo Heian (794-1185), は poteva essere letto sia wa che ha a seconda dei casi: generalmente se era all’inizio di una parola si leggeva “ha“, se in mezzo o al fondo della parola si leggeva “wa“.

Prendiamo come esempio 川: si trova trascritto nei vecchi testi come かは, mentre la sua trascrizione attuale è かわ. Nonostante due modi di scrittura differenti, la pronuncia è assolutamente identica, cambia solo il modo di trascriverlo (e attualmente la trascrizione かは non si usa più).

Alla stessa maniera le sillabe ひ, ふ, へ, ほ potevano anche essere lette い, う, え, お.

E la particella は invece? Non essendo considerata una parola vera e propria si leggeva “fa“. Con il tempo si è modificata la pronuncia di quest’ultima, forse perché non era così semplice pronunciarla, diventando l’attuale pronuncia “wa” che tutti conosciamo bene.

Per differenziare le due pronunce di は, dopo la seconda guerra mondiale, si decise di utilizzare わ per trascrivere il suono “wa”.

Per は venne deciso che, quando veniva usata come particella, si leggeva “wa”, mentre in tutti gli altri casi si pronunciava “ha”.

La particella は era ovviamente, come lo è anche adesso, molto utilizzata nel giapponese, non venne sostituita con un’altra sillaba per evitare ulteriori problemi. Per questo si è preferito usare lo stesso hiragana con questo piccolo cambiamento di pronuncia.

La stessa sorte è toccata alle altre due particelle con lettura differente rispetto a come vengono scritte, ovvero へ e を. Per questo motivo attualmente へ si legge え quando si trova come particella, e を si pronuncia come お.

In vecchi testi è possibile trovare le parole con l’hiragana を al posto di お (esempio: 女, onna, をんな al posto di おんな), ma ai giorni nostri を si usa quasi esclusivamente come particella del complemento oggetto.

Volevo scrivere “esclusivamente” però mi sono resa conto che si può trovare, seppur raramente, anche in qualche nome proprio come かをり, pronunciato come かおり (Kaori).

E こんにちは e こんばんは invece?

Ritorniamo alle parole che ho citato all’inizio dell’articolo: こんにちは e こんばんは. Il は al fondo si legge wa, esattamente come la particella: per quale motivo?

I saluti che conosciamo dell’attuale giapponese non sono nient’altro che una versione abbreviata di quelli che si usavano una volta, per esempio in 今日はご機嫌いかがですか? (Konnichiwa go kigen ikaga desuka? – Oggi come sta?), dove 今日は viene letto come こんにちは (konnichiwa). Alla stessa maniera こんばんは corrisponde a 今晩は (konbanwa), questa sera.

Ecco spiegato il perché questi saluti hanno la particella は e non l’hiragana わ.

C’è da sottolineare che di recente i più giovani tendono a scrivere i due saluti con わ al fondo. È sbagliato scriverli in questa maniera, sul dizionario non si trova こんにちわ, ma pare stia diventando abbastanza comune… una dimostrazione di come le lingue siano sempre in continuo cambiamento.

Esattamente in quali casi は si pronuncia wa?

Se hai appena iniziato con lo studio del giapponese forse trovi difficile capire quando は subisce questa variazione di pronuncia. Per questo ho preparato un piccolo schemino che riassume tutto ciò che ti serve sapere.

は si pronuncia wa nei seguenti casi:

  • come particella dell’argomento
  • in では, dewa (per esempio nell’espressione それでは soredewa, in ではない dewanai, o では dewa a inizio frase)
  • nei saluti こんにちは e こんばんは
  • in altre congiunzioni e espressioni, tipo にしては ni shitewa

È chiaro che in tutti questi casi は si legge wa proprio perché è la particella dell’argomento, anche quando si trova assieme ad altre espressioni. Secondo me dopo un po’ di esercizio diventa chiaro capire qual è la giusta pronuncia.

Nel dubbio puoi porti le seguenti domande:

  • È una parola, un’interiezione (per esempio あはは per indicare una risata) o è una parola che si può scrivere in kanji? Allora la sua pronuncia è “ha”.
  • La sillaba は sta da sola o fa parte di una congiunzione? Allora la pronuncia è “wa”.

Spero che sia stato un articolo interessante e di aver risolto questo dilemma del giapponese. Se ti va condividilo sui i social tramite i pulsanti qui in basso, potrebbe essere utile anche ai tuoi amici che studiano giapponese!

Fonti articolo: Speekit, Oshiete Goo, Chiebukuro

8 commenti

  1. Rihito0902

    29 maggio 2013

    Interessantissimo questo articolo!
    Nemmeno io mia ero mai posto il dilemma sul perché は si pronuncia i due modi. Ma comunque è sempre bello scoprire nuove cose :)

  2. anega tanega

    29 maggio 2013

    Complimenti anche stavolta!
    La cosa che non capisco è come abbiano fatto a ricostruire la fonetica precedente all’epoca Nara… quando non c’erano documenti scritti!

  3. Ero io il lettore con il dubbio e con cui hai avuto lo scambio di mail….. :)
    Grazie mille per l’articolo. Molto interessante!!!
    Ora finalmente la situazione comincia ad essere un pò più chiara….

    • @Alex: Contenta di essere stata utile! ^^ Facendo questo articolo ho scoperto anche io il perché della pronuncia di は!

      @anega: me lo sono chiesta anche io ma non saprei dirti come abbiano ricostruito i diversi suoni. Rimmarrà un mistero!

  4. Giuseppe

    17 agosto 2013

    Ohhh perfetto! Proprio ieri sera ho posto la domanda ad una mia amica giapponese. Grazie mille

  5. Ciao, io ho iniziato a studiare giapponese indipendentemente solo 3 giorni fa.. al momento so solo scrivere e leggere HIRAGANA, per questo motivo chiedo scusa ma non ho compreso la spiegazione a riguardo della は. Potrebbe gentilmente provare a rispiegarmela ?
    Grazie.

    • Ciao Denise, se conosci solo l’hiragana e non hai qualche base del giapponese può essere difficile capire la differenza tra queste due particelle. Dovresti prima aver presente come è la struttura di una frase in giapponese.
      Per spiegartela brevemente, は è il tema di una frase, cioè indica di cosa si sta parlando (per esempio: わたし (Io) は (particella) フェデリカ (Federica) です (verbo essere) – Io sono Federica, con la particella は si mostra che l’argomento sono io). が invece mette enfasi a una parte della frase, spesso viene definita come la particella del soggetto, anche se io non sono del tutto d’accordo con questa definizione. Se alla frase che ho scritto prima cambio la particella (quindi わたし が フェデリカ です), la traduzione in italiano non cambia, ma in realtà ha una sfumatura differente: enfatizzo che sono io la persona che si chiama Federica, non le altre persone presenti. Difatti が introduce spesso un’informazione ancora non conosciuta.

      Se vuoi iniziare ad imparare un po’ di grammatica giapponese potresti iniziare dall’anteprima di Ima Nihongo, almeno per farti un’idea di come funziona il verbo essere e la composizione delle frasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi un avatar personalizzato? Registrati su Gravatar