Hanami Blog

Come si usa Anki: ecco la guida!

5 aprile 2012 54 CommentiUtilità

*Aggiornato il 14 marzo 2017*

Questo post è una guida base per iniziare ad utilizzare questo fantastico programma, utile per studiare ogni tipo di argomento. Non è difficile da usare, solo che alcune opzioni sono poco chiare ai principianti.

Anki è un programma SRS (Space Repetition Software) che, a seconda di quanto conosci la risposta, regola automaticamente l’apparizione di una determinata domanda a distanza di tempo. Più una nozione viene ripetuta ad intervalli regolari, più la si riesce a ricordare e difficilmente si dimenticherà.

Il programma si presenta su diverse piattaforme, iOs e Android compreso, così puoi studiare anche fuori casa in qualsiasi momento della giornata.

Funzionamento delle ripetizioni

Prima di iniziare a comporre le tue carte prova a scaricare un mazzo di prova già pronto per testare come funziona. Clicca sul pulsante in basso “Ottieni mazzi condivisi“: si aprirà una pagina web da cui scegliere il mazzo che preferisci. Clicca sul titolo del mazzo che hai scelto e procedi al download.

Avrai notato che nella schermata principale di Anki ci sono altri due pulsanti in basso: “Crea mazzo” non credo abbia bisogno di spiegazioni, mentre l’altro “Importa file” consente di importare in Anki file per trasformarli in mazzi, come per esempio i file creati in automatico da programmi come subs2srs.

Dopo aver scaricato il mazzo questo comparirà nella schermata del programma. Aprilo ed inizia le ripetizioni cliccando sul pulsante “Studia adesso“.

Osserva bene quello che chiede la domanda ed infine clicca su mostra la risposta: sul retro della carta può esserci la traduzione della frase e altre note aggiuntive, dipende dal mazzo che hai scelto. È possibile anche avere carte con inserimento della risposta.

Conosci bene la carta che ti trovi davanti, capisci cosa vuol dire la frase? Allora clicca su facile e la carta si farà viva tra un po’ di tempo. Non sei in grado di leggerla, non capisci il significato o non ti ricordi alcune parole? Clicca su ripeti se la vuoi rivedere un’altra volta il prima possibile (di default è 10 minuti, puoi cambiare il tempo tra le opzioni di studio), o su difficile per rivederla tra pochi giorni.

A seconda di quanto riesci a capire la frase, decidi tu se definirla difficile o normale, io di solito uso difficile quando non mi ricordo quasi tutte le parole. Non uso così spesso ripeti invece, avendo troppe carte da fare ogni giorno avrei un numero di carte da ripetere molto elevato ogni volta.

La risposta facile bisogna riservarla per quella carte che vengono capite al volo al 100% senza esitazioni. Tutte le carte a cui è stato risposto “ripeti” vengono considerate come fallite, in automatico il programma dopo 8 volte le sospende e non si fanno più vedere durante le ripetizioni.

Per velocizzare le review con Anki impara i comandi rapidi: barra spaziatrice per vedere la risposta e i numeri da 1 a 4 per rispondere alla domanda (1=ripeti fino a 4=facile).

Ecco come si presenta la schermata delle ripetizioni con la spiegazione di ogni comando (click per ingrandire):

Schermata di ripetizione delle carte
  1. Mazzi: ritorna alla schermata principale del programma
  2. Aggiungi: consente di aggiungere nuove carte al mazzo
  3. Sfoglia: controlla da qui tutte le carte di Anki e i mazzi, divisi per etichette, carte contrassegnate e in altre categorie. Da qui puoi cancellare le carte che non ti interessano o modificarle.
  4. Statistiche: mostra le statistiche delle tue ripetizioni (quante volte hai riposto in modo esatto o hai sbagliato) ed una previsione di quante carte dovrai ripetere in futuro
  5. Sincronizza: sincronizza il mazzo con il servizio Anki Web
  6. Modifica: modifica la carta corrente
  7. Carte rimanenti: è possibile vedere il numero di carte rimanenti per la review: il numero viola indica le carte fallite, quello verde le carte da ripetere, quello blu le carte nuove.
  8. Altro: da qui puoi trovare altre opzioni come ripetere l’audio della carta o cancellare la carta. Sopra il pulsante trovi anche il timer della riposta, ovvero quanto tempo passa prima di dare la riposta.
    A parte alcuni comandi che sono piuttosto chiari, e non credo necessitino di spiegazioni, ce ne sono alcuni più difficili da capire:
    Seppellisci nota: La carta viene nascosta dalla ripetizione fino al momento in cui Anki non viene ravviato nuovamente. Utile se vuoi ritornare su quella carta in un secondo momento.
    Contrassegna nota: Evidenzia la carta, utile se vuoi ricordati di modificarla o evidenziarla per qualche altro motivo. In questo modo puoi ritrovare facilmente la carta mentre le stai sfogliando: sarà marcata da un colore viola nella schermata “Sfoglia“.
Schemtata Anki carte contrassegnate

Le carte evidenziate nella schermata “Sfoglia”

Opzioni: Da qui puoi modificare le impostazioni del mazzo. Credo che le uniche opzioni che troverai utili da modificare si trovano nella prima tab “Carte nuove“, per impostare il limite di nuove carte che si presentano ogni giorno, nella tab “Errori” (decidi tu cosa fare delle carte fallite), e in “Generale“.

Come utilizzare le etichette per migliorare il tuo studio

Ho accennato in precedenza che ad ogni carta è possibile assegnare una diversa etichetta. Come funzionano? Servono per dare un’organizzazione alle carte e sono molto utili per sospendere le carte con argomenti che ancora non hai studiato. Se sei un principiante mica vorrai incontrare carte indirizzate a chi è di livello avanzato, no? Vediamo come le etichette possono esserci d’aiuto.

Mettiamo il caso di aver scaricato un mazzo condiviso, suddiviso nelle etichette principiante, intermedio e avanzato. Anzichè fare tre mazzi diversi per ciascun livello, l’autore ha deciso di fare un mazzo unico e assegnare ad ogni carta la relativa etichetta a seconda del livello delle frasi, dei vocaboli ecc. Vogliamo però sospendere le carte con le etichette che non ci interessano.

Dalla schermata “Sfoglia” ti basterà cliccare sul’etichetta che vuoi sospendere (sulla sinistra verso il basso, hanno l’icona a forma di segnalibro), selezionare tutte le carte (click su una carta e Ctrl/Cmd+A) ed infine cliccare su Sospendi. Ripeti l’operazione per tutte le etichette che vuoi sospendere.

La schermata Sfoglia e le etichette

Se hai eseguito correttamente la sospensione, tutte le carte che hai sospeso verranno evidenziate con un colore giallo nella schermata “Sfoglia” (nota: nell’immagine sovrastante non è stata attuata alcuna sospensione e solo una carta è stata selezionata). Se un giorno vorrai togliere questo blocco alle carte sospese ti basterà fare lo stesso identico processo.

Puoi fare lo stesso processo con le carte create da zero, basta solo ricordarsi di assegnare un’etichetta a ogni carta. Per esempio potresti indicare la fonte da cui è stata presa la frase, il livello di difficoltà, il capitolo del libro da cui hai preso la frase, l’argomento, la categoria e così via. Puoi assegnare etichette multiple.

Studio personalizzato

Nella schermata dedicata ad ogni singolo mazzo, assieme al pulsante Opzioni, troverai “Studio personalizzato“. Da qui puoi decidere di personalizzare ancora di più il tuo studio come aggiungere ulteriori carte da ripassare o nuove durante la giornata, ripetere in anticipo le carte che si presenteranno il giorno successivo, ripetere le carte vecchie o le carte che hanno un determinata etichetta o stato.

Sono molto utili queste ultime opzioni quando vuoi ripassare solo determinati tipi di carte per prepararti a un esame.

Impostare le preferenze del programma

Per modificare le preferenze del programma vai su Impostazioni>Preferenze (per Windows) o su Anki>Preferences (su Mac).

Basilare: non credo che queste opzioni abbiano bisogno di tante spiegazioni. Ti consiglio di togliere la spunta a “mostra la prossima scadenza della risposta”. In questa maniera non si vede più quando riapparirà quella carta: è molto facile cadere nel tranello di rispondere “difficile” alla domanda solo per vederla più spesso, così sei costretto a rispondere in modo sincero a ogni carta senza farti condizionare dalla scadenza.

L’opzione “Il giorno successivo inizia X ore dopo la mezzanotte” serve per indicare quando vuoi che inizia il giorno per Anki. Di base inizia alle 21, modificala se ritieni necessario che entro quell’ora non riuscirai a fare le ripetizioni giornaliere.

Puoi anche impostare quanto far durare una sessione di studio, utile per programmare quanto dureranno le tue ripetizioni con Anki, il programma ti avviserà alla scadenza designata.

Password del profilo può essere utile da impostare se più persone utilizzano Anki con profili differenti. Se sei l’unico che usa Anki sul computer non credo ne avrai bisogno.

Rete: per impostare le opzioni di sincronizzazione del mazzo con Anki Web. È caldamente consigliato fare un account gratuito con la versione web di Anki ed inserire l’username e password in queste opzioni.

Anki Web ti permette di salvare tutti i tuoi mazzi in cloud. In questo modo sia che usi il programma sul pc sia su cellulare i mazzi saranno sempre sincronizzati e potrai riprendere la sessione in qualsiasi momento in cui l’avevi lasciato. Comodo, vero? Così puoi approfittarne ad usare Anki anche quando hai soli 5 minuti di tempo libero.

Backup: Non penso di aver mai cambiato le impostazioni di default, semplicemente salva in automatico ogni tot carte. Meglio tenere attive queste opzioni di salvataggio, se per caso il programma si blocca all’improvviso non devi iniziare da capo le review.

Una volta che hai cambiato le impostazioni riavvia Anki per renderle attive, alcune opzioni hanno effetto solo dopo il riavvio.

Sfrutta gli add-on

Come se Anki non fosse già abbastanza completo, non mancano gli add-on per aggiungere ulteriori funzionalità al programma: per installarne di nuovi vai su Strumenti>Add-on>Sfoglia e installa…

Segui le istruzioni indicate nella finestra, sfoglia e cerca quello che ti sembra utile per la lingua che stai studiando e installalo. Ad esempio è molto utile per chi studia il giapponese il “Japanese Support” per i furigana sulle parole e per le statistiche dei kanji, se non hai l’audio delle carte “Google TTS” o “Awesome TTS” può essere un add-on utile per sentire la pronuncia delle parole. Trovi altri add-on consigliati per lo studio del giapponese a questo articolo.

Cerca quelli che ti sembrano utili per lo studio, possono dare una mano a creare delle ottime carte!

Con questa guida hai imparato ad impostare il programma e a svolgere le ripetizioni, la prossima volta vedremo come creare e modificare le carte.

Se hai qualche domanda da fare lascia un commento!

Per ulteriori info puoi guardare i video introduttivi del programma e il manuale.

54 commenti

  1. JUST ICE

    17 aprile 2012

    Grazie mille, utilissimo.

    • Felice che sia utile! ^^

      • Alessandro

        11 marzo 2014

        Ciao, io ho avuto un problema fin dall’inizio perché,per sbaglio, ho selezionato come lingua del programma il francese ed ora non riesco ad utilizzare il programma poiché di francese ne so poco. Vorrei chiedere se fosse possibile cambiare opzione di lingua e metterla in italiano.Grazie

        • Copio/incollo quello che ho già scritto in un commento poco più in basso: “Una rapida ricerca su Google mi ha dato questa soluzione: cancella il file prefs.db nella cartella di Anki.” Fammi sapere se così funziona, ciao!

  2. Ciao gentilmente mi potresti spiegare una cosa: è da un po’ di tempo che ho questo fantastico programma ma certe cose non le capisco e una in particolare… Praticamente se una parola non “ti entra in testa” dopo un tot di volte anki fa uscire la scritta “LEECH” e come dici tu questa parola viene “nascosta”… cioè Anki ti nasconde le parole più difficili da ricordare?? Non dovrebbe fare il contrario?? E queste parole che fine fanno? come faccio a sbloccarle per poterle studiare e memorizzare??
    Grazie per l’aiuto! :)

    • Ciao, di base Anki sospende le parole leech dopo 16 volte che non viene ricordata. A dire il vero invece, penso sia utile, quando non riesci a ricordarla per cosi tante volte è meglio toglierla proprio. A questo proposito non farti problemi a cancellare carte che trovi molto difficili da capire dopo molte volte, io stessa ne ho cancellate a centinaia!

      Ho appena aggiornato Anki alla nuova versione 2 e i menù sono cambiati parecchio… se non sbaglio tra le opzioni dove si impostano i diversi intervalli di ripasso dovrebbe esserci un campo dedicato alle carte sanguisuga (leech), prova a vedere se si può cambiare.

  3. Rihito0902

    13 ottobre 2012

    Ho deciso di voler iniziare ad usare Anki. Però il programma è gratuito o a pagamento?

  4. Grazie mille Yuffie! :)

    Ho un bel problema adesso…:

    Ho aggiornato ad Anki 2.0 ma in tre mazzi mi segna 0 e 0 in scadenza e nuove…
    Allora su 2 mazzi se provo a sfogliare le carte NON ci sono. POI sull’altro ho provato a cancellarlo e a importarlo da un backup di mazzi che avevo. Su questo mi ha importato le carte ma NON i dati delle carte che devo o non devo ripetere…. Ho provato a fare la stessa cosa con i primi due ma mi importa 0 carte………………

    Cosa devo fare???
    kowaiiiiiiiiiii

    • Mmm strano, a me non ha dato nessun problema con i mazzi della versione prima di Anki.
      Mi ha importato normalmente tutti i mazzi con i dati che avevano…

      Prova a reinstallare di nuovo quello vecchio, sincronizza tutti i mazzi con Ankiweb, e poi installi Anki 2. Guarda se il processo di importazione tra una versione e l’altra va a buon fine. Poi fai caricare tutti i media sul nuovo server dal programma. Dovrebbe farlo in automatico, altrimenti vai su Strumenti>Manuntenzione>Sincronizzazione completa.

      Non ho quello per iOS ma in teoria basta il tuo nick e la pass di Ankiweb per scaricare i propri mazzi, ed essendo appena uscita la versione 2 di AnkiMobile si, utilizza l’altro server di Ankiweb.

      Purtroppo non puoi che riprovare ad installare Anki, non sono sicura che il problema si risolva. Comunque se hai sempre sincronizzato tutto su Ankiweb non dovresti avere problemi di dati perduti.

  5. Ah un ultima cosa…

    la sincronizzazione! Su ios mi chiede il login…..

    cosa devo fare?? mettere il login di anki web??

    Da quello che ho capito Anki 2 utilizza un altro server e non lo stesso di ankiweb….

    che confusione! -_____-!

  6. Ciao,
    Per caso sapresti dirmi se c’è un comando che mi permette di fare tutte le carte. Per esempio io ho 300 carte su un mazzo e le devo fare tutte in una volta ma il programma me ne presenta sempre 100, 150 e così via. Come posso impostare un ripasso completo? Grazie

    • Devi impostare la funzione studio (disponibile solo su Anki 2). Apri il mazzo ed in basso clicca sul bottone “Studio personalizzato”. Imposta l’opzione che più rappresenta lo studio che vuoi fare (penso vada bene “aumenta il limite di carte nuove”) ed imposta quante ne vuoi studiare. Dai l’ok ed ecco fatto :D Spero di essere stata d’aiuto.

  7. per sbaglio quando chiede la lingua ho messo giapponese e ora mi ritrovo il programma in giapponese come faccio a cambiare lingua XDDDDDDDDDDD aiuto

  8. ho provato ma quando lo reinstallo non mi chiede piu la lingua XDDDDDDD

  9. Ciao! Io avrei un problema con anki che non riesco a risolvere. Praticamente non riesco ad aumentare il numero di ripetizioni, pur andando su “studio personalizzato” e mettendo 100 o 1000 poi non cambia niente…
    La versione credo sia l’ultima, l’ho anche riscaricato poco fa per sicurezza.
    Mi sapresti aiutare?

    • Prova a modificare il numero di carte dalle opzioni del mazzo, raggiungibili dall’icona a forma di ingranaggio vicino al nome del mazzo > “opzioni”, oppure apri il mazzo e vicino a studio personalizzato c’è il bottone opzioni.

      Fammi sapere se così funziona ^^

  10. Grazie per la risposta!
    In realtà facevo così anche io, quindi niente… però poco fa ho provato a cambiare mazzo e ho notato che sugli altri funziona normalmente facendo in questo modo.
    Per caso potrebbe essere dovuto al fatto che il mazzo su cui non funziona l’ho creato io? È l’unica cosa che mi viene in mente :\

    • Non saprei :/ a me non dà problemi con nessun mazzo, anche se devo dire non mi pare di aver aumentato le ripetizioni. L’unica è provare a googlare un po’ in cerca della soluzione, oppure contattare direttamente gli sviluppatori.

  11. Va bene, vedo un po’ se riesco a trovare modi per risolvere!
    Grazie comunque :)

  12. Io nell’ultima versione scaricata trovo un interfaccia leggermente diversa e per i mazzi mi rimanda a un sito dove ce ne sonoa decine,ma io non saprei quali scegliere..Hai qualche consiglio?:)

  13. Margherita

    15 giugno 2014

    Anch’io come Alessandro mi trovo una lingua sbagliata, ma il file che gli consigli di cancellare nn lo trovo ,come posso fare?

    • Ti ricordi la cartella in cui hai installato il programma? Di base dovrebbe essere in C:/Programmi/Anki. Nella cartella Anki dovresti trovare prefs.db. Se non riesci a trovare nulla prova a ricercare in tutte le cartelle il file, forse fai prima.

  14. Ho scaricato la versione per android e ho riscontrato un problema, è molto lento con il mazzo che ho creato io, qualcuno sa aiutarmi?

    • Ciao Sabrina, esattamente in che senso è lento?

      Di solito è molto lento la prima volta quando scarica i mazzi da AnkiWeb, una volta scaricati e sincronizzati non dovrebbero esserci problemi di lentezza.

      • Ciao, è lento nel senso che ci impiega diversi secondi a caricare la domanda e la risposta. Io leggo il lato a della carta, clicco mostra risposta e ci vogliono 2,3 secondi perché compaia il lato b. Dopo di che clicco ad esempio difficile e ci vogliono altri 2,3 secondi perché compaia la nuova carta. Ma questo solo con il mio mazzo.

        • Forse il mazzo è troppo pesante e lo smartphone/tablet non riesce a gestire in modo adeguato le carte. Non so se si può risolvere questo problema, stavo leggendo che dovrebbe migliorare la situazione se ottimizzi il database e attivi “Wal-Journal” sul sistema Android. Non so quanto possa funzionare, ti ho comunque riportato quello che sono riuscita a trovare (tieni conto che risale al 2011 e possono essere cambiate tante cose). Se riesci io contatterei direttamente gli sviluppatori, ti daranno una soluzione più precisa.

  15. Ciao, grazie per la guida veloce ed intuitiva. Quanto devono essere grandi i mazzi ?

    • Ciao, è indifferente la grandezza dei mazzi. Fai quante carte servono a te, che siano 10 o 1000. Attenzione solo a non appesantirli con troppe immagini/audio.

  16. Ciao,

    uso anki da un mesetto e non capisco una cosa: come faccio ad impostare intervalli diversi per i tre diversi livelli di difficoltà della carta?
    mi spiego: io vorrei avere le carte difficili ripetute dopo un giorno, quelle intermedie dopo due e quelle facili dopo 3 (ad esempio). Non riesco però ad impostarlo così in nessun modo, in quanto, anche nell’ ultima versione, il menu opzioni mi permette solamente di impostare l’intervallo massimo generale, non quello puntuale.

    ciao, grazie.

    • Ciao, personalmente non ho mai modificato i vari intervalli, se apri il mazzo e clicchi su “opzioni” in basso puoi modificare alcuni intervalli come le carte nuove. Purtroppo non saprei dire se è possibile fare come dici tu, ti consiglio di dare un’occhiata al manuale in italiano e fare qualche tentativo. Trovandomi bene con gli intervalli di base non ho mai avuto necessità di modificarli.

  17. Eleonora

    9 agosto 2015

    Ciao ho appena scaricato Anki per imparare le lingue ma non ho capito una cosa quando clicco su mostra la riaposta devo clicclare su facile difficile o buono dopo che ho memorizzato la parola o semplicemente dopo averla letta? Per quanto riguarda le ripetizioni, quando sarà necessario che io ripeta mi avviserà Anki con una notifica?

    • Ciao Eleonora,

      tu devi dare la risposta secondo te in base a come ti ricordi o riconosci la carta, prima di vedere il retro della carta che contiene la soluzione o altre note. Per farti un esempio: leggi la frase/parola, se riconosci in un istante il significato metterai facile, al contrario se non la ricordi per nulla la giudicherai come difficile. Ovviamente all’inizio trovandoti davanti a parole nuove magari tenderai a giudicarle come normali (visto che è una risposta neutra), ma man mano che le ritrovi avanti sarà più facile giudicarle facili o difficili a seconda dei casi. Quelle più difficili ti appariranno più spesso nel tempo, al contrario le facili si faranno vedere di meno.

      No, Anki non notifica nulla, ti devi ricordare tu ogni giorno di fare le ripetizioni. Dalle opzioni del programma puoi decidere l’ora in cui compaiono le nuove carte, di base è alle 21. Se hai l’abitudine di aprire Anki dopo questa ora ti conviene spostare l’ora più avanti in modo da non sovrapporre sessioni multiple di studio, altrimenti si accumulano troppe carte.

  18. Ho un problema con l’inserimento delle immagini. Dalle impostazioni ho spuntato la possibilità di incollare le immagini come png ma non c’è niente da fare, quando inizio lo studio non me le mostra.
    Come devo fare?
    Non mi riproduce neanche gli audio.

    Grazie

  19. Scusami ma io non riesco a capire come funziona. Ho scaricato delle card ma sono in inglese e non capisco come funziona.

    • Ciao Stefania, il modo più semplice per capire come funziona qualcosa è provare, fare dei tentativi. Usare il programma è più semplice di quello che sembra, fai qualche prova per un paio di giorni e vedi come ti trovi. Altrimenti esiste anche Memrise, un servizio online di flashcard.

  20. Giuseppe Cuce

    1 aprile 2016

    Come faccio a passare il mio mazzo da Ankidroid a Ankiweb?

    • Ciao Giuseppe, ti basta creare un account di Ankiweb, inserire le credenziali sull’applicazione e poi sincronizzare il mazzo.

  21. Stephanie

    28 maggio 2016

    Ciao,
    sto cercando di importare un file di francese da ankiweb su ankidroid, tuttavia mi dice che non riesce ad importarlo perché non è un file apkg. Come faccio?
    grazie

    Ste

    • Ciao,

      il file apkg è un mazzo di Anki in pratica, quindi dovresti trasformare il file in un mazzo. O ti metti manualmente ad inserire i dati per ogni carta, oppure se hai un file csv puoi importarlo in Anki (su computer, non puoi far questo da Ankidroid). Altra alternativa è cercare qualche mazzo di francese tra quelli condivisi che ti possa essere utile per il francese.

  22. Ciao, ho appena cercato anki sull’app store, il problema è che mi escono 3 risultati e non ho idea di quale sia. Ce ne sono due gratuiti e uno da 24 euro.
    Uno si chiama AnkiApp Fleshcards e come icona ha due A oblique bianche su sfondo giallo, uno si chiama Anki Master – flashcard like workbook note e ha una A bianca su sfondo blu come icona e quello a pagamento si chiama AnkiMobile Flashcard e come icona c’è una stellina azzurra contornata di bianco su sfondo nero/grigio.
    Sapresti dirmi quale di queste devo prendere?

  23. Odio Anki per qualche motivo.
    Forse per le 200 ripetizioni giornaliere da fare che mi toglievano la voglia di fare altro.
    Ora aggiungo 5 carte con frasi al giorno con definizioni J-J per le parole non conosciute e da li inizio un processo di branching aggiungendo carte con le definizioni di parole che non conosco continuando così.
    Penso sia un buon metodo e magari potresti scrivere qualcosa a riguardo.

    • Ho già scritto un articolo che può esserti utile per vedere quale tipo di carta creare per il giapponese.

      Per quando riguarda le definizioni J-J facevo la stessa tua cosa una volta… rendendomi conto che le carte non finivano mai, c’era sempre qualche parola che non conoscevo! Quindi ho deciso di aggiungere le parole più importanti da ricordare, tralasciando le altre. Per le parole troppo specifiche (per esempio termini medici e scientifici) ho sempre usato la traduzione.

      In alternativa puoi cercare qualche dizionario in giapponese per bambini e usare le definizioni semplificate, all’inizio aiuta!

      Ah, puoi diminuire il numero di ripetizioni dalle opzioni di Anki, di base è settato a un massimo di 100 ripetizioni giornaliere per mazzo. In questo modo, anche se hai 200 carte da ripassare, te ne farà sempre vedere 100 al giorno.

  24. Giulia Caccavale

    19 febbraio 2017

    Vorrei scaricare Anki su Mac oS Sierra per la prima volta, ma appena concluso il download (effettuato da chrome) mi esce “Questo tipo di file può danneggiare il computer. Conservare comunque anki 2.0.41.dmg? “.. Cosa significa? e cosa devo fare per avere anki senza danneggiare il computer?

    • Non ho ancora Sierra, ma da come mi dici sembra che sia un messaggio standard per proteggere l’utente da possibili virus, da download di programmi che potrebbero danneggiare il computer. Ho Anki installato e non ha danneggiato nulla. Se sei in dubbio se installarlo o meno contatta direttamente gli sviluppatori di Anki.

  25. Scusa mi potresti spiegare come funziona su Android? Haha

    • Beh, non posso fare un’intera guida per un programma che funziona più o meno allo stesso modo su tutti i dispositivi. Potresti iniziare ad usarlo su computer per capire il funzionamento e poi usarlo su Android.

  26. Ciao scusa ma anki non si può usare per il coreano? Mi spiego ho provato a fare delle carte studio ma non mi visualizza la scrittura coreana e non riesco a capire come fare per far si che si veda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi un avatar personalizzato? Registrati su Gravatar