Hanami Blog

Corso di lingua coreana – Recensione

22 gennaio 2012 10 CommentiCoreano, Libri

Da qualche tempo ho iniziato a utilizzare il libro Corso di lingua coreana pubblicato dall’Hoepli, uno dei pochi libri in italiano che si occupa dello studio del coreano. Vale la pena o no di comprarlo? Ecco quello che ne penso io!

Per chi è interessato a studiare il coreano è uno tra i libri più completi sulla grammatica coreana. Il primo capitolo è interamente dedicato agli Hangul (alfabeto coreano) e alla loro pronuncia. Nonostante io avessi già inziato il coreano per conto mio, questa parte l’ho trovata ben fatta, con il cd aiuto sono riuscita a capire le differenze tra un Hangul e l’altro.

La pronuncia in coreano non è molto semplice, a seconda di dove si trova una consonante può cambiare pronuncia, è qui che il primo capitolo del libro viene in aiuto. Anche se a mio parere era necessario dire qualcosa di più sulle regole, ma per iniziare può bastare.

Capitolo dedicato agli Hangul e alla pronuncia

Gli argomenti presentati nei capitoli successivi partono da quelli più semplici, come i saluti, fino ad arrivare alla spiegazioni di come si coniugano i verbi, i numerali, il linguaggio formale, addirittura delle brevi storie e articoli di giornale.

Ogni capitolo è strutturato in questa maniera: dialoghi dell’unità, vocabolario, spiegazioni grammaticali utilizzate nei dialoghi ed esercizi. I dialoghi si svolgono in diverse situazioni quotidiane, ad esempio chiedere indicazioni stradali o presentarsi, accompagnate dalla traduzione in italiano.

Un punto a favore di questo libro è che le traduzioni ci sono fino ai capitoli più semplici, man mano che si avanza spariscono, costringendoci a capire cosa dicono (ma comunque c’è sempre la parte grammaticale che aiuta). Per la parte del vocabolario vengono elencate tutte le parole nuove utilizzate nel capitolo, una cosa che ho trovato ottima è che alcuni vocaboli hanno a fianco la scrittura in Hanja, quindi se conosciamo il cinese o il giapponese possono aiutare a memorizzare meglio le parole.

Una pagina del vocabolario di inizio capitolo

Quello che non mi è piaciuto di questo libro

Non ho molto da dire sulla parte grammaticale, ogni punto viene analizzato con molta attenzione. La parte degli esercizi invece è, secondo me, la parte meno riuscita di tutto il libro. Utile per rinforzare quello che si è appena studiato, però risultano essere parecchio noiosi da svolgere. Preferisco dedicarmi a qualcosa di più divertente che gli esercizi, tanto che ho deciso di fare gli esercizi che mi potevano essere utili su alcuni punti studiati meno o più difficili da memorizzare.

Inoltre non mi sono piaciute queste due cose: 1- diversi esercizi richiedono l’aiuto di un compagno per svolgerli (i classici “chiedi al tuo compagno il numero di telefono e scrivilo” o “chiedi se ha dei fratelli o delle sorelle”); 2- in alcuni esercizi difficili non mi sarebbe dispiaciuto avere le risposte direttamente sul libro. A volte dalla domanda non si capisce molto cosa chiede, avere la soluzione all’esercizio sarebbe stata cosa gradita, in particolare per capire in cosa si sbaglia. Bisogna scaricare le soluzioni online. Non sarebbe stato neanche male avere il dialogo scritto tra le soluzioni per gli esercizi di comprensione. Peccato!

Altra nota parzialmente negativa la devo dare all’audio cd. È utile per le pronunce, però non mi piace molto come è stato registrato. Io non mi intendo molto di registrazioni e simili, però è chiaro che si poteva fare meglio: devo alzare il volume quasi al massimo perché non sento niente, a volte si sentono altri rumori di sottofondo come il rumore dei fogli che girano. Una buona qualità audio sarebbe stata veramente gradita, contando anche il prezzo del libro (sulla trentina d’euro).

Dialogo della seconda unità

Giudizio finale

Se vuoi imparare il coreano con un libro in italiano, Corso di lingua coreana è una delle poche alternative possibili. Anche se forse è meglio utilizzarlo più per ripassare la grammatica che studiarlo da cima a fondo (lo stile è abbastanza noioso per i miei gusti!). Naturalmente il mio consiglio, oltre ad imparare la grammatica, è quello di dedicarti a qualcosa di divertente altrimenti ti passa la voglia di imparare il coreano!

È l’immersione nella lingua che ti aiuterà a migliorare di volta in volta, non solo studiare solo la grammatica sui libri. In questo modo imparerai un linguaggio naturale che non sembra preso da un libro di testo.

10 commenti

  1. Sarà completo ma nella pronuncia comune la lettera 가 non si pronuncia con “ka” come riportato sul libro, ma “ga”

    • Non si pronuncia sia ka che ga a seconda dei casi? È vero che non sono ancora molto ferrata sul coreano, ma alla fine non mi sembra cosi sbagliato come è indicato nel libro, al massimo è incompleto. Poi beh, magari mi sto sbagliando alla grande…

  2. Mia moglie che è coreana mi ha confermato questo errore e non solo ma ad esempio 바 nel libro è indicato come “pa” in realtà è “ba” mentre “pa” si scrive ” 파 ” e questi errori sono riportati anche nei cd allegati. Cmq se riesci a verificarli su qualche dizionario……

    • Ho da poco iniziato a studiare il coreano da autodidatta, ma ho notato che “errori” di questo genere si verificano spesso per via del metodo di trascrizione usato: per 가 se usi l’MCR allora si trascrive “ka”, se usi la Romanizzazione Riveduta del Coreano (trascrizione adottata ufficialmente dalla Corea del Sud) allora è “ga”. In tutti e due i casi la trascrizione non rispecchia appieno il suono della lettera, in posizione iniziale assomiglia più alla C di cane, mentre tra due lettere alla G di gatto…
      Io, al momento, sto usando il libro Korean From Zero, molto carino e semplice anche se è in inglese e mi ci vuole un po’ in quanto devo usare due lingue, ma è strutturato in maniera tale da evitare le trascrizioni dopo la parte sull’Hangul (che comunque usa la RRC) proprio per evitare confusioni.

  3. Da quanto é che studi coreano?

    • È difficile dirlo con precisione perché è più di un anno che mi interesso al coreano (e puoi vederlo dalla data degli stessi articoli del blog) solo che mi ci sono dedicata in modo molto discontinuo, dove per mesi non ho fatto poi così tanto. Per cui direi un annetto in cui l’ho studiato in modo più o meno “serio”.

  4. Ho appena preso il libro, le soluzioni agli esercizi le trovi all’indirizzo http://www.hoepli.it/editore/OpenURL.asp?id=4286-9 nella sezione download, come scritto a pagina XIV del libro!

    • @Matteo interessante ma credo di poterne fare a meno visto che conosco i kanji. Comunque grazie per la segnalazione, non avrei mai creduto che esistessero libri per gli hanja nel coreano!

      @Ettore Probabilmente non ho letto bene… grazie per le soluzioni. Ti auguro buono studio ^^

  5. La corretta pronuncia di 가(ka, ga ecc.) dipende dal contesto fonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi un avatar personalizzato? Registrati su Gravatar