Hanami Blog

Perché dare il JLPT? (+ libri utili per prepararsi al test)

5 settembre 2012 24 CommentiGiapponese, Libri

Dopo averci pensato molto, ho deciso di sostenere quest’anno il JLPT quasi per caso, dopo aver scoperto che sono gli ultimi giorni per iscriversi.

È stata una decisione presa veramente all’ultimo minuto, prima d’ora non ho mai pensato di dare questo esame

Cosa è il JLPT?

Il JLPT è un test che permette di ottenere una certificazione ufficiale sulle proprie conoscenze del giapponese, in pratica è il corrispondere dei vari TOEFL, IELTS per la lingua inglese. La sigla sta per Japanese Language Profiency Test, in giapponese si chiama 日本語能力試験 (Nihongo Nōryoku Shiken).

Il test si svolge una o due volte l’anno, a seconda dei vari paesi del mondo. In Italia si tiene sempre la prima domenica di dicembre in 3 diverse città: Milano, Roma e Venezia.

È diviso in 5 livelli, dal livello più semplice N5 a quello più difficile N1.

Il JLPT testa il vocabolario (語彙 ・ごい), la grammatica (文法・ぶんぽう), la lettura (読解・どっかい) e l’ascolto (聴解・ちょうかい) attraverso una serie di domande a risposta multipla. Non c’è nulla da scrivere a mano, c’è solo da evidenziare a matita la risposta.

Ognuna delle parti del test ha un punteggio massimo di 60 punti, per un totale di 180 punti. A seconda del livello che si affronta, cambia il punteggio minimo richiesto per passare il JLPT (ad esempio per l’N1 bisogna fare almeno 100 punti, per l’N5 solo 80).

Si può dare un qualsiasi livello senza dover fare per forza quelli precedenti. Non è obbligatorio frequentare corsi o università per dare l’esame, così come non è richiesta un’età minima o il possesso del diploma di scuola superiore.

I livelli N1 e N2 possono essere utili per trovare un lavoro in Giappone, ma non saprei dire esattamente quanto siano indispensabili.

Per ulteriori informazioni puoi dare un’occhiata al sito ufficiale del JLPT per trovare tutte le info di cui hai bisogno per l’esame, ha anche esempi di domande.

Per iscriverti all’esame puoi contattare l’Istituto Giapponese di Cultura, che si occupa dell’organizzazione del test in Italia a Milano e Roma. Per dare l’esame a Venezia è necessario contattare l’Università Ca’ Foscari.

Perché dare il JLPT

  • Per avere una certificazione se hai intenzione di vivere in Giappone o frequentare un’università giapponese
  • Per testare il tuo livello
  • Per aumentare ancora di più l’immersione prima dell’esame

Perché non dare il JLPT

  • Se non ti interessa avere una certificazione della tua conoscenza
  • Non hai intenzione di andare a vivere in Giappone
  • Non esamina esattamente le tue conoscenze e capacità

Sono sempre stata contraria a ogni genere di esame, è difficile testare utte le tue conoscenze del giapponese con una serie di domande (infatti, fortunatamente per me, non testa l’orale). Senza tenere conto che l’ansia può generare brutti scherzi!

Però, dopo aver passato tutti questi anni a studiare, perché non provarci e magari ritrovarmi in mano un certificato che potrebbe essere utile?

Aggiornamento: Ho passato il livello N2 con un punteggio totale di 106/180. Mi sarebbe piaciuto prendere un punteggio più alto ma l’ansia mi ha giocato un brutto scherzo!

Prepararsi per il test: i libri utili

In commercio esistono molti libri per la preparazione di questo esame, dal livello più basso al più alto, divisi a seconda degli argomenti: kanji, vocaboli, grammatica, ascolto e lettura. Il lato negativo è che sono tutti in inglese o in giapponese, inoltre sono pochi i libri di studio per i livelli più bassi N5 e N4.

Se hai deciso di dare l’N5 o l’N4 e vuoi studiare in italiano, puoi provare a dare un’occhiata al mio Ima Nihongo e Ima Kanji. Troverai anche argomenti di livello un po’ più alto rispetto a quelli richiesti! Inoltre i 1000+ kanji contenuti in Ima Kanji ti saranno utilissimi per i livelli successivi (all’incirca fino al livello N3-N2).

Se hai già acquistato Ima Nihongo qui in basso trovi la suddivisione dei diversi argomenti da studiare per i due livelli più semplici dell’esame:

  • N5: dal capitolo 1 al 17 (al capitolo 15 basta solo 〜て, ~ている, ~てある, ~てください), capitolo 20 (tranne のに,ので,し, ないで e ずに), capitolo 21 (と, という, でしょう), capitolo 26 (ごろ, 前, あと, 〜てから, とき, 〜ながら), capitolo 30 (non la parte con こと e よう).
  • N4: capitolo 15 (〜てくる, 〜ていく, 〜ておく), capitolo 18, capitolo 19 (tutto tranne もの), capitolo 20 (のに, ので, し, ないで e ずに), capitolo 21 (と思う, か,かな, かもしれない), dal capitolo 22 al capitolo 25, capitolo 26 (はじめる, つづける, おわる, まま), dal capitolo 27 al capitolo 30 (こと e よう), capitolo 31, capitolo 32 (tutto tranne わけ e べき), capitolo 33

Purtroppo non esiste nessuna lista ufficiale che riporti esattamente gli argomenti di grammatica e i kanji da conoscere, per questo potrebbero esserci alcune discrepanze tra la lista precedente e altre liste di grammatica su internet. Anche se non esiste alcuna lista ufficiale possono comunque essere utili per farsi un’idea.

cta-ima-nihongo

Ora vediamo i libri specifici per il JLPT in commercio.

La serie Shin Kanzen Master (N4-N3-N2-N1)

kanzen-master

È la serie più famosa per quanto riguarda lo studio del JLPT: sono libri molto completi e preparano bene all’esame, forse sono un pochino più difficili rispetto al vero test. Non esiste per il livello N5.

Trovi i libri dei diversi livelli su CdJapan, clicca sul link del libro che ti interessa:

La serie Nihongo So-Matome (N3-N2-N1)

so-matome

Un’altra serie di libri molto usata dagli studenti di giapponese. Non ho mai avuto modo di leggerli, pare che in molti la ritengano un po’ più semplice rispetto al test vero e proprio. Però tutti i libri comprendono la traduzione in inglese rispetto alla serie precedente.

Ecco i link per acquistare i vari libri su CdJapan:

Ancora una cosa importante…

Non è necessario acquistare ogni libro del livello che ti interessa. Il mio consiglio è di provare a svolgere un test d’esempio sul sito ufficiale del JLPT, non solo per capire quale sia il livello più adatto a te, ma anche per vedere quali sono i tuoi punti deboli e studiare sui libri che ti servono. Trovo indispensabili i libri di grammatica e di lettura, specialmente per i livelli più alti.

Tutti i libri per il JLPT possono essere utili per imparare espressioni, vocaboli e fare esercizi, ma non dimenticare mai di esercitarti anche con del vero materiale in giapponese! Non basta fare solo qualche esercizio per passare l’esame. Manga, anime, film, drama… qualsiasi cosa va bene per fare esercizio, anche questi siti.

Magari se ti stai preparando per i livelli più alti è meglio dare la priorià a materiale che assomiglia molto a quello del vero JLPT, come libri, articoli su siti internet, podcast, notizie ecc. I soli libri di preparazione per il JLPT N2 e N1 non bastano!

Hai deciso di provare quest’anno il JLPT o ne hai già fatto uno in passato? E perchè?

24 commenti

  1. Io finalmente ho finito con il JLPT. Dopo aver dato i vecchi 4kyu e 3kyu ho passato direttamente l’N1 l’anno scorso senza passare dal 2!
    Io comunque direi che tra i punti che hai fatto notare, l’immersione che si prova durante i giorni pre-esame fa davvero molto sul nostro livello di giapponese. Molte delle cose che ho studiato prima di ogni esame me le ricordo ancora oggi! XD

    • Io avrei voluto passare direttamente al primo livello senza aver dato nessun’altro esame XD ma è impossibile a quanto pare…

      Visto che l’hai dato ho una domanda stupida: ho iniziato a compilare la domanda del JLPT, nello spazio del nome va messo in ordine nome-cognome o cognome-nome, o è indifferente? Mi è venuto sto dubbio e le istruzioni allegate non sono proprio chiarissime…

  2. Ciao! Io ho dato il N5 l’hanno scorso e sono stata clamorosamente bocciata!! Anche se ammetto che non mi ero probabilmente preparata a dovere concentrandomi eccessivamente sui kanji e sulla parte orale, quello che mi ha letteralmente scioccato, contribuendo non poco al deprimente risultato ottenuto, è stata la velocità impressioannte con cui si devono leggere capire le domanda e leggere e capire le rispondere. Inoltre ho scoperto di avere troppe carenze nel vocabolario.Alla fine ho passato bene grammatica e ascolto^^. Quest’anno forse riproverò.

  3. Ciao! Io voglio passare l’N1 alla fine del prossimo anno. Comunque sono sempre rimasta sconcertata dal fatto che non esista una parte orale, come fanno a non prendere in considerazione una cosa così importante?! Vabbè, come dici tu, meglio per noi :P

    Un mio amico dice che ci si può iscrivere anche a più livelli in una volta, ad esempio lui si era iscritto ai primi due, così se non passava il primo aveva sempre il secondo livello che gli permetteva di entrare all’università…

    • Sei sicura sia possibile iscriversi a più livelli in una volta? O_O Leggendo sul sito c’è scritto un solo livello per volta, dato che gli esami si svolgono tutti lo stesso giorno.

  4. Infatti ho dei dubbi anch’io, ma il mio amico dice che siccome li fanno uno dopo l’altro può partecipare a entrambi… magari la prossima volta che lo sento gli chiedo maggiori delucidazioni!

  5. Ho studiato per circa 1 annetto giapponese fai da te, adesso mi sono iscritto ad una scuola serale che a livelli più avanzati organizza anche JLPT 2 e 3… Vorrei partire per gradi e farli tutti, quindi l’anno prossimo mi piacerebbe fare almeno JLPT5. Mi potete dire se posso iscrivermi autonomamente o se devo per forza aver fatto una scuola riconosciuta o tot. ore di lezione riconosciute per partecipare all’esame? Grazie

    • Puoi farlo anche senza aver mai fatto un corso o una scuola, io ho fatto tutto da autodidatta.

      A dire il vero ti consiglierei di non darli tutti, ma per il semplice fatto che costa dare ogni volta l’esame. Praticamente passando un livello alto è come se avessi anche passato i precedenti.

  6. Grazie! Ho visto in effetti che costa 80€ mi pare l’esame. Però già il primo mi pare complicato haha^^
    Fino al 4 mi sembrano accessibili… poi dal 3 in giù diventano un vero studio assiduo!!!! Va bene! Per ora quest’anno mi concentro nella scuola e quando ho finito vediamo dove sono e cosa fare!!! Grazie ancora

  7. Ciao scusa ho letto solo adesso la risposta! Se ricordo bene l’ordine è nome – cognome, ma comunque penso non sia penalizzante scriverli al contrario!

    • In effetti dopo averci pensato tanto ho usato l’ordine alla giapponese cognome-nome, vado sul sicuro pensando alla giapponese XD

  8. Rihito0902

    3 novembre 2012

    C’è qualcosa di simile anche per il coreano?

  9. Lorenzomag

    25 novembre 2012

    Io a luglio di quest’anno ho sostenuto l’N5 e l’ho passato col massimo dei voti studiando da autodidatta, il che mi ha dato molta soddisfazione! Anche a me piacerebbe la presenza di una parte orale, cosa che mi darebbe una forte spinta ad approfondire questo lato della lingua, che sto molto mettendo da parte, non avendo nessuno con cui usarla!

    • Wow, il massimo dei voti, congratulazioni! In effetti se ci fosse l’orale spingerebbe anche a me impegnarmi di più XD Essendo una persona timida non mi convinco mai di parlare in giapponese con qualcuno…

      Se hai voglia di provare esistono molti servizi per parlare il giapponese tipo Verbling che è una sorta di “chiamata skype” molto breve. Da come ho letto in giro è interessante ma non so dirti altro.

  10. Scusate ma uno può dare il test senza seguire corsi obbligatori? Cioè, uno che studia da autodidatta può dare l’esame senza problemi semplicemente iscrivendosi alla prova?

  11. Ciao Yuffie, ma alla fine com’è andato il tuo JLPT? Ti stai preparando anche per dare l’ultimo livello?

    • Ciao! Ho passato l’N2, ma non mi sto ancora preparando per l’ultimo livello. Non sono sicura di darlo, ma vedremo, tanto il tempo ne ho ancora per pensarci.

  12. marilena

    8 maggio 2014

    Quindi non c’è un esame orale? Perché a me è quello che mi blocca dal tentarlo. La mia insegnante mi dice prova prova, ma se poi vado nel pallone? Già lo scritto pare difficile (ci ha fatto fare una prova e mi è andata bene, ma mamma mia santa quanto era complicato) se poi devo pure parlare, oh miei dei…
    La mia insegnante dice che l’orale c’è, ma inizio a pensare che ci siamo fraintese in qualche modo…

  13. ciao scusa vorrei un’informazione per l’N5:per quanto riguarda il vocabolario,bisogna sapere anche tutti i kanji di quelle parole???grazie!

    • Ciao Elena,

      nel test ci sono delle domande che riguardano i kanji: quelle che riguardano trovare la giusta lettura della parole in kanji e viceversa indicare i kanji di una parola. I kanji richiesti nell’N5 sono circa un centinaio, non di più. Per il resto è scritto quasi tutto in hiragana e in katakana.

  14. grazie!pensavo che si dovessero sapere i kanji di tutti i vocaboli richiesti per l’N5(cioè svariate centinaia…!!!!!). Meno male!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi un avatar personalizzato? Registrati su Gravatar