Hanami Blog

Nomi e cognomi giapponesi

24 Settembre 2013 12 CommentiGiapponese, Kanji

Senz’altro ti sarà capitato di incontrare qualche nome e cognome giapponese in anime, manga, film… ma sai davvero tutto sui nomi giapponesi?

In generale un nome giapponese completo è formato dal cognome e dal nome. Spesso in occidente l’ordine del cognome e del nome viene invertito, rendendo difficile in alcuni casi capire quale dei due è il nome proprio. Se stai leggendo in giapponese non credo che tu possa avere dubbi, il cognome viene sempre prima del nome.

In generale il termine giapponese 名前・なまえ (namae) può essere inteso sia come nome che come cognome. Per rendere più chiara la distinzione tra nome e cognome può capitare di usare i seguenti termini:

  • 上の名前・うえのなまえ (ue no namae, letteralmente: nome in alto): Cognome
  • 下の名前・したのなまえ (shita no namae, letteralmente: nome in basso): Nome

Perché “alto” e “basso”? Perché quando un nome è scritto in verticale, il cognome sta nella parte alta, il nome invece in basso.

A parte alcuni casi, per esempio per rivolgersi a bambini o genitori che si rivolgono ai figli, in Giappone il nome proprio è davvero poco utilizzato. Nella maggior parte dei casi un giapponese risponderà alla domanda (お)名前は? (o)namae wa? (Come si chiama/come ti chiami) con il proprio cognome. Prova a far caso quando viene usato il nome o il cognome, perché anche tra amici non è così strano rivolgersi con il cognome.

Nei documenti nome e cognome si trovano in questa forma:

  • 氏名・しめい (shimei): nome e cognome
  • 名字・みょうじ (myouji): cognome, 名前・なまえ (namae): nome

Cognomi giapponesi

I cognomi non sono così difficili da leggere, ce ne sono di così comuni che non potrai fare a meno di imparare facilmente la lettura.

Si calcola che ci siano più di 100mila diversi cognomi, alcuni dei quali estremamente rari, mentre 150 cognomi sono condivisi dal 37% della popolazione.

Molti sono composti da due kanji, ma non è raro trovare cognomi composti da uno solo. Si possono trovare anche cognomi composti da 3, mentre sono molto rari quelli con 4 kanji, non mi sembra di averli mai visti.

Di seguito i 10 cognomi più comuni:

  1. 佐藤・さとう (Satou)
  2. 鈴木・すずき (Suzuki)
  3. 高橋・たかはし (Takahashi)
  4. 田中・たなか (Tanaka)
  5. 渡辺・わたなべ (Watanabe)
  6. 伊藤・いとう (Itou)
  7. 山本・やまもと (Yamamoto)
  8. 中村・なかむら (Nakamura)
  9. 小林・こばやし (Kobayashi)
  10. 加藤・かとう (Katou)

È curioso vedere come abbondano kanji di elementi naturali: alberi, montagne, campi di riso, boschetti… non ne manca uno, neanche tra i cognomi meno comuni.

Nomi giapponesi

I genitori, nel dare un nome al proprio figlio, possono scegliere tra più di 800 kanji dei 人名用・じんめいよう (Jinmeiyou), la lista di kanji specifici per i nomi di persona, e tra gli oltre 2000 kanji di uso comune. In genere i kanji di un nome vanno da 1 a 3.

In genere è più difficile riuscire a leggere un nome proprio: c’è chi insiste nel dare un nome unico nel suo genere, così unico che alcuni nomi diventano dei veri e propri ateji.

Facciamo l’esempio di un manga? Il protagonista di Death Note si chiama Light (ライト Raito in giapponese), non esiste un kanji che viene letto in questo modo, e quindi ecco che entra in gioco il kanji di Luna 月, scelto per scrivere questo nome bizzarro. Non tutti i nomi vengono accettati, è comunque ammesso l’utilizzo di kanji che si dissociano completamente dalla loro lettura.

Non c’è niente che vieti l’utilizzo di una lettura non comune o completamente inventata, si richiede solo di utilizzare i kanji di uso comune e quelli specifici per i nomi di persona.

In questo sito giapponese si trovano altri esempi di nomi davvero curiosi. C’è persino un quiz per provare ad indovinare la lettura.

A parte questa curiosità, secondo quali altri parametri viene scelto un nome? Un altro fatto piuttosto curioso è scegliere i kanji del nome secondo il numero dei tratti: il nome deve essere composto da un numero di tratti fortunato. Per praticità si cerca di evitare di usare kanji con tanti tratti, per non perdere troppo tempo a scrivere il proprio nome.

Impara anche tu il giapponese!

Non sai da dove partire? Nella Guida allo studio del giapponese troverai tutto quello che ti serve sapere per iniziare a studiare questa lingua da autodidatta.

Clicca sul pulsante qui sotto per scaricare subito la guida!

Scarica la guida

Non è strano trovare dei nomi in hiragana (quasi unicamente femminili) oppure in katakana per dare un “tocco esotico”, oppure si sceglie di cambiare stile al proprio nome. Per esempio un politico alle elezioni può scegliere di scrivere il proprio nome o cognome in hiragana per rendersi più riconoscibile, un personaggio che debutta nel mondo dello spettacolo può scegliere di scrivere il nome in hiragana, katakana o in romaji a seconda delle proprie esigenze.

Nomi tipicamente femminili finiscono con i kanji 美 (bellezza, si solito si legge み mi) o 子 (bambina, si legge こ ko). Dopo la seconda guerra mondiale e negli anni ’60 era molto comune dare nomi con questi due kanji, ora non mancano nomi composti da un solo kanji, ad esempio 愛・あい (Ai) o scritti in hiragana (come さくら Sakura). Quelli con 子 non sono così popolari come un tempo.

Altri esempi: あかね・茜 (Akane); ちあき・千秋, 千晶, 千明 (Chiaki); えみ・恵美, 絵美, 栄美 (Emi); はるこ・春子, 晴子, 治子 (Haruko); かおり・香, 香織, 香里, 佳織, 薫 (Kaori); さき・沙希, 沙紀, 早紀, 佐紀, 咲 (Saki).

I 10 nomi femminili più popolari dell’anno scorso:

  1. Mei(芽依)
  2. Yui(結衣)
  3. Hana (花)
  4. Aoi(葵)
  5. Himari (陽葵)
  6. Koharu(心春
  7. Sakura (さくら)
  8. Rin(凛)
  9. Akari (あかり)
  10. Honaka (穂香)

Nei nomi maschili possono esserci numeri (ad esempio 一郎・いちろう Ichirou o 健三郎・けんざぶろう Kenzaburou), oppure finire con すけ (洋介・ようすけ Yousuke), ひこ (明彦・あきひこ Akihiko), お (輝男・てるお Teruo) e in altri modi ancora. Ci sono diversi nomi composti da un solo kanji come nel caso di 誠・まこと Makoto.

Altri esempi: あつし・敦, 篤, 篤志, 淳, 淳司, 篤史 (Atsushi); はじめ・始, 一, 元, 肇 (Hajime); ひさし・久, 久司, 尚志, 久志, 尚史, 寿志 (Hisashi); かずお・ 和夫, 和男, 和夫, 一雄, 一男, 和雄 (Kazuo); けん・ 健, 賢, 拳, 謙 (Ken).

I 10 nomi maschili più popolari dell’anno scorso:

  1. Haruto(陽翔)
  2. Yuto(悠斗)
  3. Sota (颯太)
  4. Haruki (悠希)
  5. Sosuke (奏介)
  6. Yuito (結翔)
  7. Riku (陸)
  8. Yuki (悠希)
  9. Souma(颯真)
  10. Hinata (陽向)

Esistono diversi nomi che possono essere usati indifferentemente per ragazzi e ragazze.

Se riesci a leggere in giapponese su questo sito puoi trovare altre classifiche dei nomi e dei kanji più popolari.

Leggere i kanji

Veniamo al punto più difficile della questione: come fare per leggere tutti questi nomi e cognomi?

Leggere i cognomi, a parte qualche composto raro, non è così difficile, a forza di leggere i kanji che ricorrono nei diversi cognomi non avrai problemi ad intuire le diverse letture. Certo, ci sono sempre dai casi più particolari: ad esempio 中島 può essere letto sia なかしま (Nakashima) che なかじま (Nakajima), a parte il furigana non c’è nessun altro modo per capire la lettura esatta del cognome.

Senza prendere in considerazione i nomi davvero particolari, la stessa regola vale anche per i nomi: i kanji possono essere letti in molteplici maniere, non è facile capire quale sia la giusta lettura, gli stessi giapponesi possono avere difficoltà a leggerli. Se osservi gli esempi di prima puoi notare che diversi nomi possono essere scritti in maniere differenti.

Inoltre i kanji combinati nei nomi possono avere ulteriori letture diverse dalle on/kun, definite come 名乗り・なのり (nanori), tanto per complicare ancora di più la situazione!

Più che venire a contatto il più possibile con i nomi non posso consigliare altro, non c’è niente che possa essere d’aiuto a indicare quale lettura venga utilizzata, a parte i furigana. Infatti su documenti e biglietti da visita viene sempre indicata la lettura del nome.

Il sito Coscom ha un’ottima lista di cognomi e nomi giapponesi, prova iniziare da questi per imparare la loro lettura, inoltre su Anki trovi diversi mazzi condivisi già pronti.

Con i nomi in Giappone ci si può davvero sbizzarrire, non è un caso che autori di libri o di manga cerchino di dare dei nomi significativi e particolari attraverso i kanji, possono anche dare vita a diversi giochi di parole.

Fonti articolo: Slifaq, Kanji Clinic

Immagine: Flickr Dick Johnson

12 commenti

  1. Rihito0902

    24 Settembre 2013

    Interessantissimo l’articolo! Non lo sapevo che i nomi in 美 sono femminili XD

  2. anega tanega

    25 Settembre 2013

    Aspetta un attimo… ma si usa ネーム per dire ‘nome’? Pensavo si usasse 名前… o forse c’è qualche differenza nell’uso?
    Bello quest’articolo; certo la lingua giapponese è per i creativi, e se si tratta dei nomi questa creatività è quasi esagerata.
    Mi sono sempre chiesto perché in Occidente, i nomi e cognomi giapponesi sono invertiti: in cinese non si fa, e anche lì i cognomi vengono prima! E’ probabile che questa tendenza sia stata creata proprio dai giapponesi…

    • Direi di no, ho sempre sentito 名前. Immagino che tu l’abbia letto da uno dei siti dell’articolo, beh, credo che sia semplicemente il nome del sito, tutto qui ^^

  3. anega tanega

    26 Settembre 2013

    No, non l’ho letto da uno degli articoli, ma dall’immagine che apre l’articolo.
    In effetti, se scrivo ネーム su Google Translate, me lo traduce come ‘nome’… ma temo sia inaffidabile, infatti mi traduce anche ドッグ con ‘cane’ e キャット con ‘gatto’, giusto per citare due esempi della bravura di questo programma… Insomma, non penso ci sia da fidarsi!

  4. Matteo Pascal

    26 Settembre 2013

    Ad onor del vero anche Rikaichan traduce ネーム come “nome”, insieme al secondo significato di “storyboard”. E in effetti proprio questo secondo significato sembra quello più comune, tra i siti giapponesi (basta provare con google immagini).

    Ma l’ultima parola credo spetti alla wikipedia giapponese:
    http://ja.wikipedia.org/wiki/%E3%83%8D%E3%83%BC%E3%83%A0

    • Non ho pensato di vedere con Rikaichan! Comunque so dire con certezza che non viene usato così spesso ネーム per nome (se cerchi su Google infatti è associato ai manga, come detto da Matteo), a parte la dicitura フルネーム (full name, nome completo).

  5. I nomi giapponesi credo farebbero la felicità della Rowling, dato che più volte ha ribadito la sua passione nel cercare nomi bizzarri da dare ai suoi personaggi (vedere Harry Potter ma anche la saga di Strike!).Chissà se zia Rowling conosce Death Note?
    Mi chiedevo una cosa (anzi più di una XD) visto che hai nominato Light qui a proposito di nomi. Cercando su dizionari vari su internet “raito” viene tradotto come luce in katakana quindi immagino sia la traslitterazione di light (e ho visto anche della parola “right”) entrata magari nell’uso comune un pò come “kisu” da “kiss”.Inizialmente avevo dedotto che l’autrice avesse giocato su questo simbolismo..anzi avevo ipotizzato che avesse giocato con due concetti.Light come luce che il nostro personaggio voleva portare agli uomini attraverso il suo operato (mi sembra detto anche da lei stessa) e right che significa in inglese qualcosa come “ciò che è giusto,corretto”.Quindi altro concetto che poteva richiamare caratteristiche del nostro protagonista..la sua idea di giustizia,correttezza ecc.Non mi sembra però di aver letto nulla a sostenere tale teoria.La Ohba palrava solo di Light/luce e non di “right” credo..
    Inoltre spulciando in internet sembrerebbe che lei abbia detto che il nome di Light l’abbia trovato interessante dopo aver visto che i kanji di luna e stella hanno qualcosa in comune (non capisco cosa..però sono andata a guardare e le varie pronunce mi sembrano diverse..anche i disegni dei kanji). Ha anche detto di aver trovato (ammesso sia attendibile quanto ho letto su internet) la pronuncia di “light” associata al kanji da qualche parte.Mi sono domandata se si tratti di una lettura rara ma non ho trovato nulla sui dizionari online. Per caso sapresti qualcosa al riguardo?
    Tra l’altro vedo che ci sono tra i fan (anche quelli che credo mastichino qualcosa di giapponese) opinioni discordanti su quale sia il nome “originale” del protagonista.. se Raito o Light. Alcuni dicono che anche se i giapponesi pronunciano Raito sarebbe Light ma a me non torna come cosa.Non solo perchè nell’anime sento chiamare “Raito” (quando imparerò bene il giapponese proverò a leggere il manga in lingua originale…o almeno ci provo :) ) Mi sembra di capire che “raito” è una parola effettivamente esistente in giapponese e significa luce,con tanto di scritta in katakana.Hanno pure difficoltà a usare parole straniere a causa della fonetica.Penso che Raito sia il “vero nome” e da noi tradotto per comprendere meglio il suo significato anche se forse si potrebbe parlare anche di traslitterazione.Certamente poi gira gira sono giusti entrambi.Teoricamente però penso che in ipotetici documenti come furigana sopra la luna ci sarebbe la scritta “raito” e non “light”.
    Poi vabè volendo si possono vedere molti altri significati….in inglese questa parola come sfumatura indica anche ambiguità e tutto ciò che è indefinito…cosa che rientra in oieno nel pesonaggio.Chissà se saranno state tutte scelte fatte di proposito
    Scusa per il messaggio forse un pò confusionario. Mi chiedevo appunto se sapevi qualcos’altro inerente il suo nome a proposito di quanto detto sopra dall’autrice o in base a quanto si trova su internet :)

    • Non te lo so dire però è vero che ライト può essere usato per traslitterare diversi termini inglesi, tra cui anche right. Potrebbe averlo pensato ma lo escludo, proprio perché il kanji scelto richiama la luce e non la giustizia e altri concetti simili. Inoltre credo che sia difficile che un kanji abbia una lettura in inglese…

      Ti confermo che in giapponese è Raito così come è anche come parola in giapponese, appunto come “luce” e “destra”, in altri composti di parole come “leggero”. Non so dirti altro perché ammetto di non essermi mai interessata così tanto a Death Note XD

    • Si dice anche nell’anime di Death Note che non si scrive Light o Raito quando si deve indicare il nome di Light in giapponese, ma si scrive Tsuki , cioè Luna e si legge Raito. Nel nostro caso Light. È una cosa un po’ strana, ma lo dice Misa quando voleva cercare Kira. Dice che si chiama Tsuki Yagami , letto Raito/Light Yagami.
      Spero di essere stata utile

  6. Ahaha ok grazie :)

  7. sconosciuto

    22 Ottobre 2018

    ma hinata non è possibile che è un nome maschile !!!!!!!!!!!
    perchè hinata è una femmina in naruto .
    non ci credo !!!!!!!!!!!!

    • Emh, il fatto che il nome sia messo tra i nomi popolari di quell’anno non significa che sia un nome esclusivamente maschile. Infatti “Hinata” è un nome unisex.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se è la prima volta che scrivi su questo blog, il tuo commento andrà in moderazione e verrà pubblicato dopo averlo approvato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

%SERVICE_NAME% è disattivato, per attivarlo cambia le impostazioni dei cookie.