Hanami Blog

Stagione anime autunnale 2012 – Impressioni

17 Ottobre 2012 7 CommentiAnime, Giapponese

Ho guardato qualche anime di questa stagione per vedere se c’era qualche serie interessante da seguire. Ho scelto tra quelli che mi parevano più interessanti, ma anche qualcuno che non ispira molta fiducia!

Oltre a scrivere qualche accenno sulla trama e il mio giudizio, ho aggiunto la difficoltà per seguire l’anime in lingua originale. È solamente un’indicazione, se c’è qualche anime difficile che ti ispira, provaci lo stesso: le immagini possono aiutarti a capire la storia. Senza contare che molti di questi sono tratti da un’opera scritta, e qualcuno ha i sottotitoli in lingua originale.

Vorresti imparare e migliorare il giapponese con gli anime? Leggi questa guida.

Btooom! – ブトゥーム!

Quest’anno deve esserci la moda degli anime con i videogiochi che diventano pericolosi giochi realistici (anche se Sword Art Online è solo un anime senza senso!). Il fulcro della vicenda è un videogioco online, Btooom per l’appunto, il cui scopo è di eliminare gli avversari attraverso l’uso di bombe e esplosivi. Ryouta, uno dei migliori giocatori di Btooom!, si ritrova su un’isola ad affrontare nella realtà questo gioco, diventando una questione di vita o di morte.

Non so ancora dire bene se mi piace o meno questo anime, pur essendo un tema già utilizzato in molte opere quello della sopravvivenza, potrebbe venir fuori qualcosa di interessante. Non conosco assolutamente il manga da cui è tratto, per cui non posso trarre conclusioni su come di evolverà la storia, a parte le anticipazioni a fine puntata.

L’unica cosa che ci sarebbe da sottolineare è come ha fatto Ryouta a sopravvivere a tutte quelle esplosioni durante la puntata. Forse ha i superpoteri!

Difficoltà: Intermedio

Sakurasou no pet na kanojo – さくら荘のペットな彼女

Anime tratto da una light novel. La storia ruota attorno ad uno studente dell’università Suimei, Sorata Kanda, e alla nuova arrivata nel dormitorio Sakura: Mashiro Shiina. La ragazza è davvero portata per il disegno, ma presto Kanda scoprirà che non sa badare a se stessa. A Kanda sarà affidato il compito di aiutarla.

Molto belli i disegni e i colori, non ho niente da dire sulla direzione artistica perfetta, ma l’anime mi ha un po’ deluso. Non conosco la novel originale, ma mi aspettavo qualcosa… di meno fanservice. A parte questa ragione, mi ha annoiato un po’ questa prima puntata. Mi ha strappato un sorriso in qualche pezzo, ma per il resto niente di che. Non penso che continuerò a guardarlo. Lo so, avrei dovuto guardare il trailer prima della puntata!

Difficoltà: Intermedio

Google Youtube è disattivato, per attivarlo cambia le impostazioni dei cookie.

Magi – マギ

Tratto dall’omonimo manga, la storia riprende l’ambientazione e alcuni personaggi de “La mille e una notte” (ma con molte differenze!) Alladin, un misterioso bambino che possiede un flauto magico, incontrerà nel suo viaggio Alibaba. I due decideranno di iniziare la loro avventura nell’esplorazione del dungeon, un labirinto che si dice essere pieno di tesori, ma anche di trappole.

La puntata è stata piuttosto piacevole da vedere e divertente. Non so quanto sia simile al manga dato che non l’ho letto ma mi è piaciuto, proverò a guardare anche le prossime per vedere come si evolve la storia. Assieme ai due protagonisti sono stati presentati alcuni personaggi che penso ci saranno successivamente.

Difficoltà: livello tra principiante e intermedio – sottotitoli in giapponese

Google Youtube è disattivato, per attivarlo cambia le impostazioni dei cookie.

Jojo no kimyou na bouken – ジョジョの奇妙な冒険

Tratto dall’omonimo manga, tradotto in italiano con il titolo “Le bizzarre avventure di Jojo”. L’attuale serie anime riprende la prima serie del manga. Ambientato nell’Inghilterra del 19° secolo, vediamo lo scontro tra Jonathan Joestar (detto Jojo), figlio di una ricca famiglia, e Dio Brando, ragazzo adottato dal padre di Jojo. Dio mira ad impadronirsi del casato Joestar usando qualsiasi mezzo.

Conoscendo poco l’opera in questione, più che altro per fama, ho deciso di guardare la serie animata. Lato tecnico molto buono, disegni che prendono in pieno lo stile del manga (con tanto di onomatopee e linee cinetiche), per lo sviluppo della la storia al momento ho visto ben poco. Penso che continuerò a guardarlo dato che mi ha fatto un’ottima impressione.

Difficoltà: Intermedio

Chuunibyou demo koi ga shitai! – 中二病でも恋がしたい!

Chuunibyou, questa difficile parola che significa la “sindrome della seconda media”, ovvero il fatto di sentirsi speciali e unici nell’età dell’adolescenza. Il protagonista, Togashi Yuta, tenta di eliminare ogni traccia del suo passato “da eroe” quando inizia le scuole superiori, finché non incontra Rikka Takanahashi, una ragazza affetta dalla stessa sindrome.

Non avevo molte aspettative per questo anime, ma la prima puntata l’ho trovata abbastanza carina e divertente (più di Sakurasou). Forse continuerò a guardarlo più in là nel tempo.

Difficoltà: tra principiante e intermedio

Psycho-Pass – サイコパス

Ambientato in un prossimo futuro, tutti i cittadini sono schedati con lo Psycho Pass, una tecnologia che permette di conoscere la personalità e la probabilità di commettere un crimine di ogni persona. Eliminare questi pericolosi individui per la società, anche senza aver commesso un crimine, è compito di uno speciale gruppo che fa uso di una particolare arma chiamata Dominion.

La puntata ha introdotto più l’ambientazione che non i personaggi della storia, dando spazio a pochi personaggi senza approfondirli più di tanto. Mi ispira abbastanza, ma dovrò continuare a vederlo ancora un po’ per capire se ne vale o meno la pena.

Difficoltà: Intermedio/Avanzato – sottotitoli giapponesi

Google Youtube è disattivato, per attivarlo cambia le impostazioni dei cookie.

Tonari no Kaibutsu-kun – となりの怪物くん

La storia ruota attorno a Shizuku Mizutani, una ragazza a cui interessa solamente lo studio, e Yoshida Haru, un ragazzo che non va mai a scuola. A Shizuku viene affidato il compito di portare delle stampe al compagno di scuola sempre assente. Da quel momento inizia la loro amicizia.

Il solito anime ad ambientazione scolastica e romantico ma molto divertente. Probabilmente continuerò la serie, mi è piaciuto parecchio. Menzione d’onore a Yoshida, il personaggio più idiota che abbia mai visto.

Difficoltà: Intermedio

Google Youtube è disattivato, per attivarlo cambia le impostazioni dei cookie.

E tu cosa ne pensi?

Hai guardato qualche serie di questa stagione? C’è qualche anime che ti è piaciuto? Ti aspetto tra i commenti!

Immagini: © dei rispettivi autori e studi di animazione

7 commenti

  1. kan-chan

    17 Ottobre 2012

    Ciao!
    Io ho messo in lista Code Braker ( di cui sto leggendo il manga) Uno shounen dinamico, con diversi momenti dovertenti e altri più seri. A parte essere la solita protagonista con poteri speciali, Sakura è simpatica e dinamica e senza tutte le “moe”aggini e insicurezze di tante protagoniste di anime. Insomma una tipa tosta. A parte Ogami è la tetraggine in persona, gli altri personaggi sono interessanti. L’animazione è buona.Il disegno anche, sebbene preferisca quello del manga.
    Zetsuen no Tempest, sembra abbastanza interessante ma non conosco il manga quindi dovrò seguirlo ancora un po’. Bel disegno, abbastanza comprensibile, credo per un intermendio.
    Kamisama Hajimemashita. Fino al volume 6 stravedevo per il manga poi sembra aver preso la rotta dello shoujo romantico ( forse il genere che mi piace di meno…), l’anime sembra abbastanza fedele anche se un po’ ridotto. Il disegno è carino. Il linguaggio forse non proprio semplicissimo. Forse proverò K, Btoon e Psycho Pass.

  2. nini

    18 Ottobre 2012

    Magi si discosta, ma fino ad un certo punto, per quanto riguarda la prima puntata. Dovrei vedere la seconda puntata per vedere se continuano su quella linea… anche perché poi diventa tutto nuovo anche per me *ho letto solo fino al 3 numero per mancanza di dindi e poca voglia di cercare scan xD*

    Di Chuunibyou demo koi ga shitai! ho sentito solo l’ending grazie a Osu e devo dire che mi incuriosisce, quindi probabilmente lo seguirò *se ci saranno poche puntate xD*

    E mi interessa vedere pure l’idiozia del tizio dell’ultimo. Se è piaciuto a te in teoria piacerà pure ammè.

  3. tristano79

    17 Febbraio 2013

    Aggiungi anche Mawaru Penguindrum nella tua lista di Anime autunnali/invernali perche’ merita moltissimo *__*

    • Yuffie

      17 Febbraio 2013

      Ciao, quanto tempo! Tutto bene?

      Mawaru non è nella lista perchè si riferisce alla stagione giapponese degli anime e non a quella italiana. L’avevo già visto in giapponese e lo sto riguardando in italiano, è un bell’anime ma non è uno dei miei preferiti.

  4. tristano79

    17 Febbraio 2013

    Ahh,ho capito,scusa ^^”
    Io tutto bene,grazie ^^ (Beh,piu’ o meno XD).

  5. Taiga_Nihal

    24 Febbraio 2015

    Ehi, ho letto la tua lista e devo dire che è molto particolareggiata.
    Anch’io ho visto un paio di questi anime. Di sicuro il migliore è l’ultimo: Tonari no Kaibutsu-kun.
    Pur non essendo davvero interessato a questo tipo di anime mi ha coinvolto e penso sia molto carina anche la grafica.
    Al contrario non ho amato particolarmente “BTOOOM”. Davvero, mi aspettavo un pò di più.
    Ho provato a vedere la prima puntata e, mi ha interessato. Attendevo qualcosa di meglio.
    Ora, dato che sembrano interessanti, proverò a vedere qualcuno di questi, sperando di non rimanerne troppo deluso.

    • Federica

      26 Febbraio 2015

      Ciao,
      devi tenere conto che questa lista delle impressioni le faccio (anzi le facevo, sono mesi che salto questo appuntamento!) all’inizio di ogni stagione anime in Giappone, dopo aver visionato solo il primo episodio. Per questa ragione non è detto che questi anime si rivelano essere dei capolavori con il passare delle puntate, anzi. Per esempio l’anno scorso ero rimasta molto colpita dalla prima puntata di Zankyou no terror, che però è peggiorato andando avanti nelle puntate, e non lo consiglierei a nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se è la prima volta che scrivi su questo blog, il tuo commento andrà in moderazione e verrà pubblicato dopo averlo approvato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

%SERVICE_NAME% è disattivato, per attivarlo cambia le impostazioni dei cookie.